L’enogastronomia locale è sempre più motivo di scelta di viaggio per il turista.

Opero da molti anni nell’agroalimentare e credo che il turismo esperienziale , di cui mi occupo, possa veramente dar valore al mondo rurale  e alle sue produzioni.

Con il Progetto Artès  il turismo esperienziale professionale è arrivato anche nel pordenonese.

Nato da un’idea di Maurizio Testa all’interno dell’associazione di promozione sociale X4U – Experience For You di Milano, si è sviluppato su tutta la filiera, dalla formazione di operatori professionali, alla costruzione e validazione di Storie Artès, cioè di prodotti turistici esclusivi di un determinato territorio, fino alla vendita degli stessi attraverso la società benefit Artès S.r.l..

Oggi il Progetto Artès è diffuso su tutto il territorio nazionale e ha dato origine a tante Storie su diversi temi come Enogastronomia, Arte, Artigianato, Cultura, Storia, Natura, Spiritualità, Emozioni.

In Friuli Venezia Giulia è stato illustrato per la prima volta a operatori del turismo nel giugno 2017. A quella presentazione è poi seguita la formazione di esperti che avevano le caratteristiche per svolgere l’attività e oggi l’offerta di Storiè Artès di questa regione è molto ricca e variegata.

Qui vi voglio però segnalare le proposte già in calendario nei prossimi mesi, legate direttamente o indirettamente a cibi del pordenonese, come il Figo Moro da Caneva, il frico e il prosciutto.

Lasciati tentare dal turismo esperienziale

Lasciati tentare dal turismo esperienziale” è il messaggio che raggruppa le tre Storie Artès, in calendario con il seguente programma:

 

31 agosto 2019 –  Caneva   ore 9,00, ore 15,00    Durata ore 3,30

Il Figo Moro da Caneva conquista il Giappone.  Nell’esperienza, curata dalla sottoscritta nel mio paese natale, i turisti diventano esperti assaggiatori di Figo Moro e di suoi trasformati, di vini e di formaggi locali e, in quella veste, hanno il compito di aiutarmi a trovare i migliori abbinamenti per il mio amico Taisuke Hamasaki, chef giapponese che vuole proporre queste specialità nel suo ristorante a Tokyo.

Agosto e settembre sono mesi di raccolta del FigoMoro e i partecipanti potranno quindi gustare il Figo Moro prelevandolo direttamente dalla pianta!

 

21 settembre 2019 – Pordenone-Porcia  ore 10,00,  ore 17,00   Durata ore 3,30

Il buonissimo frico friulano di Nonna Marisa 

Accompagnati da Alessandra Disnan, guida enogastronomica, i turisti acquisteranno gli ingredienti necessari per la preparazione di questo tipico piatto friulano da negozianti e produttori locali, per poi cucinarlo personalmente seguendo indicazioni e consigli dell’ esperta nonna Marisa.

Un’occasione unica per imparare la vera ricetta di una specialità friulana oramai famosa in tutto il mondo!

Nello stesso periodo a Pordenone sarà in corso la manifestazione Pordenonelegge – Festa del Libro con gli autori

 

16 novembre, 14 dicembre 2019 e 18 gennaio 2020 – Spilimbergo  ore 9,30  Durata ore 3

Un prosciutto per la tua opera 

Tamara Gaiatto, guida museale, accompagna i turisti nella visita al museo Quadreria Zancanaro e chiede loro, in cambio di una degustazione di prosciutto di San Daniele con vini locali, di tradurre in un’opera da lasciare al museo, un particolare, uno squarcio, un sentimento, colto o vissuto attraverso una passeggiata nel bellissimo centro storico di Spilimbergo.

Nello stesso periodo nel pordenonese ci saranno una serie di incontri ed eventi su Giovanni Antonio De’ Sacchis detto il Pordenone, il più grande pittore friulano del Rinascimento. Insomma chi ama l’arte può prendere due piccioni con una fava!

 

L’iniziativa Lasciati tentare dal turismo esperienziale è promossa dal tour operator Artès, in collaborazione con Pordenone Turismo.

 

Non vi è venuta voglia di vivere queste bellissime esperienze? Vi aspettiamo!

 

Le prenotazioni devono essere effettuate entro 15 giorni dalla data dell’evento.

Per informazioni: 02 87169061 – 3385959463   booking@artes2italy.com